Loghi e Bandiere della UIL

Loghi e bandiere della UIL

In principio, fu la ruota dentata. All’inizio degli anni ‘80, fu adottato il logo con grafia arabeggiante. Successivamente, il logo fu reso più squadrato. Furono poi aggiunte le stelle dell’Europa e i colori dell’arcobaleno. Nei primi anni ‘90, il logo assunse un prevalere di colori blu, e dal 1998 campeggerà su uno sfondo azzurro/ciano, ad ulteriore caratterizzazione europea del simbolo della UIL.

Negli anni Duemila, al logo saranno apportate modifiche che metteranno la scritta “UIL”, in blu, maggiormente in risalto. Le bandiere rosse con bande bianca e verde e il tricolore con scritto UIL saranno le prime bandiere. Da notare la bandiera con i tre cerchi, simbolo ricorrente nel movimento operaio, ad indicare l’unione nel sindacato confederale di mutuo soccorso, cooperazione e resistenza. 

La UIL adottò la bandiera azzurra al XII Congresso (1998). Da allora, il pluralismo sindacale italiano fu caratterizzato anche da un colore diverso per ciascuna delle tre grandi confederazioni.

Le manifestazioni unitarie restituirono la bellezza della policromia che andava in scena.

Al valore dell’unità d’azione si accompagnava, naturalmente, anche la competizione sulla consistenza dell’apporto di ciascuna organizzazione alla riuscita dell’iniziativa e la capacità di renderla visibile.

Puntata numero 35 della piccola storia del sindacalismo riformista italiano