rosalibroLa Giornata Mondiale del Libro, nota anche come Giornata del Libro e delle Rose, è un evento patrocinato dall'UNESCO per promuovere la lettura e la pubblicazione dei libri. 


A far data dal 1996, viene organizzata ogni anno nel giorno del 23 aprile con numerose manifestazioni in tutto il mondo.
La scelta del 23 aprile ricade nella curiosa casualità della morte di tre importanti scrittori mondiali passati a miglior vita nel medesimo giorno e nel medesimo anno, il 1616.

Lo spagnolo Miguel de Cervantes (1547-1616), l'inglese William Shakespeare (1564-1616) e il peruviano Garcilaso Inca de la Vega (1539-1616). 
La Giornata Mondiale del Libro è conosciuta anche come la Giornata del Libro e delle Rose in quanto Vincent Clavel Andrés (1888-1967), scrittore ed editore valenciano stabilitosi a Barcellona, si fece promotore di una giornata del libro spagnolo che il re Alfonso XIII, promulgò con un decreto reale e da tenersi il 23 aprile di ogni anno. 

Curiosamente il 23 aprile è anche il giorno in cui in Barcellona ricorre la festa di san Giorgio, patrono della città e della Catalogna. 
Una tradizione di origine medioevale vuole che in questa evenienza ogni uomo regali una rosa alla sua donna. A sua volta i librai della Catalogna, ricollegandosi a questa tradizione, usano regalare una rosa per ogni libro venduto il 23 aprile.

La nostra Biblioteca Nazionale UIL Arturo Chiari consapevole che i libri sono elemento di crescita personale e collettiva proprio in occasione di questo evento ha deciso di promuovere in questa giornata la campagna: 

“Dona il tuo libro e apri un tuo fondo”.

In cosa consiste questa campagna: 

Donando dei libri presso la Biblioteca Nazionale UIL Arturo Chiari, hai la possibilità di aprire un fondo con il tuo nome che rimarrà nella storia della biblioteca. Questo gesto altruistico permette di potenziare il valore interno della biblioteca e permette a tutti i suoi lettori di usufruirne gratuitamente. 
Leggere accresce la nostra cultura, la conoscenza, ci insegna molte cose che possono essere utili anche per la vita quotidiana.

E’ importante sottolineare che i libri abbattono l’ignoranza e i pregiudizi. Proust diceva che un buon libro ci mostra la strada da percorrere per giungere a noi stessi e oltrepassarci. 

Vi aspettiamo numerosi. 

Buona lettura a tutti